Clistere sadomaso, cos’è e come si usa

Praticare del buon sesso rende allegri, fa bene alla salute e migliora la vita di ognuno di noi. A non tutti però basta il classico rapporto ed è proprio per questo che nel corso dei secoli sono nate pratiche differenti, più trasgressive che attraverso l’utilizzo di strumenti, accessori, giochi erotici permettono di rendere tutto più piccante e portano chi le pratica ad un piacere estremo nonostante gli insulti, le parolacce, il dolore e tutto quello che può nascere dall’attuazione di certe pratiche che sono il sadomaso, la dominazione, il bondage e la sottomissione. Vengono tutte riunite in un unico acronimo BDSM.

Sono circa quattro milioni gli italiani che ammettono di fare pratiche di questo tipo e la clismafilia è sicuramente tra quelle più note e la più utilizzata. Il clistere utilizzato nelle pratiche erotiche viene anche nominato siringa giuliva o enema e viene adoperato con lo scopo di far godere il partener, è una pratica molto diffusa nel sadomaso, sia come strumento di punizione che di piacere.

La stimolazione dei genitali, della prostata e della vescica dal liquido inserito nell’ano provoca un estremo piacere che varia in base alla temperatura della sostanza utilizzata, se è fresca si prova una piacevole sensazione di benessere generale, se invece è calda i muscoli si rilassano e spariscono tutte le tensioni. Ma anche solo il senso di riempimento e la tensione dello sfintere anale provocano uno stato di forte eccitazione.
Per punire il proprio partner, nel BDSM si può utilizzare il clistere come tortura immettendo ingenti quantità di liquido ed obbligandolo a cercare di non rilasciarlo.

Nelle donne questa pratica può essere effettuata sia inserendo il clistere nell’ano che nella vagina ed in entrambi i casi risulta molto eccitate, all’uomo invece la stimolazione che otterrà la prostata attraverso l’inserimento del liquido nello sfintere anale faciliterà di molto l’erezione.

Un po’ di storia

La storia è piena di eventi e raffigurazioni che riguardano il clistere, a partire dall’antico Egitto dove i padroni li utilizzavano per punire i loro schiavi, i greci erano grandi conoscitori dello strumento ed anche gli antichi romani. Sono moltissimi anche i testi in cui si fa riferimento alla clismafilia, utilizzata sia come lavaggio intestinale che come pratica lussuriosa, un gioco erotico di cui non si faceva parola ma che veniva praticato molto di frequente. Basta comunque fare una rapida ricerca su internet per trovare i migliaia di riferimenti sul clistere e sulla sua collocazione nelle epoche passate.

Quale clistere sadomaso scegliere e dove acquistarlo

Essendo un articolo che va a stretto contatto delle parti intime del corpo umano è necessario acquistarlo sempre in farmacia o in sexy shop specializzati, senza cercare di risparmiare troppo sul prezzo, prodotti fatti con materiali scadenti potrebbero essere molto pericolosi per la salute. Per quanto riguarda la forma ed il colore potete lasciar scegliere alla vostra fantasia.

Esistono differenti tipologie di clisteri che si differenziano in base alla forma ed al tipo di utilizzo:

  • Siringa anale: La preferita per chi vuole fare giochi medico/paziente, è solitamente di gradi dimensioni e provvista di beccuccio.
  • Peretta: È costituita da due parti, una bassa in gomma da riempire con il liquido ed una superiore in silicone o plastica rigida da inserire nell’ano. E’ molto piccola e pratica da pulire.
  • Sacca Anale: E’ una vera e propria sacca composta da un tubo ed un rubinetto per regolare il flusso del liquido che passerà attraverso una cannula precedentemente inserita nell’ano. Spesso è anche dotata di un comodo gancio per appenderla.
  • Doccia Anale: E’ costituita da un tubo di metallo che si aggancia ad un rubinetto e da una cannula da inserire nella cavità anale.

Prima di utilizzare un clistere sadomaso

Esistono alcuni accorgimenti fondamentali da prendere prima di qualsiasi pratica, ma soprattutto quando si tratta di inserire corpi estranei all’interno di un essere umano è bene fare molta attenzione a determinate cose, al fine di evitare problemi di salute, a volte anche gravi.

  • La pulizia: Prima di procedere con l’utilizzo di un clistere pulire e disinfettare accuratamente tutte le parti che lo compongono ed anche l’ano dev’essere pulito a fondo con prodotti specifici, svuotare a fondo lo sfintere anale permetterà anche di inserire una maggiore quantità di liquido.
  • La salute: Verificare prima di inserire qualsiasi tipo di cannula che non siano presenti escoriazioni, ferite, ragadi o emorroidi che potrebbero causare dolore e lo sfregamento con un corpo estraneo peggiorerebbe notevolmente la situazione.
  • Lubrificare: Mettere un’abbondante quantità di lubrificante renderà più piacevole l’inserimento della cannula e preverrà escoriazioni o ferite.
  • Rilassarsi: Essere tranquilli ed a proprio agio è alla base di qualsiasi pratica sadomaso ma per la penetrazione anale rilassarsi è fondamentale per permettere al partner di effettuare al meglio la pratica e non provare dolore.
  • Non avere fretta: Il procedere con calma è fondamentale per capire i propri limiti, soprattutto quando si hanno i primi approcci con questa pratica. Inserire lentamente il liquido nel retto è importante per consentire al corpo di abituarsi e capire qual è il proprio limite di sopportazione.
  • Attenzione alla temperatura: La temperatura del liquido dev’essere perfetta, né troppo calda per evitare ustioni ma neanche tanto fredda da provocare shock o congestioni.
  • Safeword: Fondamentale prima di iniziare qualsiasi pratica sadomaso, scegliere con il partner una parola da utilizzare per interrompere la pratica se qualcosa non sta andando per il verso giusto.
  • Fare Attenzione: Anche se la clismafilia non è una pratica pericolosa conviene far sempre attenzione, non lasciare mai da solo il partner durante o subito dopo la pratica, potrebbe accusare dei malori ed evitarla in soggetti che soffrono già di qualche altra patologia o nelle donne in stato di gravidanza.
  • Usare il Buonsenso: Oltre alla classica acqua, nell’ano possono essere inseriti altri liquidi tipo il latte, l’urina, acqua colorata ( con colorante alimentare), bibite. Sempre alla giusta temperatura e con le dovute accortezze. Non inserire mai alcolici o liquidi infiammabili ed irritanti come la candeggina o la benzina.

Mistress, Schiave, Feticiste e Master Online
Contatti BDSM Nella Tua Zona - Profili Verificati - Oltre 650.000 Iscritti

ENTRA GRATIS

Lascia un commento

Rispondi all'annuncio